Tuesday, October 24, 2006

 

PIANI DI STUDIO P.

Piano di studio personalizzato
per la classe prima:
Matematica – Scienze – Tecnologia e Informatica
A SCUOLA
CON “CIAO CIAO”


a.s. 2006/2007





Ins. Ieva Giuseppina
Classi 1^C – 1^D




Piano di studio personalizzato
per la classe prima


A SCUOLA CON “CIAO CIAO”




a.s. 2005/2006
Ins. Ieva Giuseppina






INTRODUZIONE

Il presente Piano di Studio Personalizzato è costituito dalle Unità di Apprendimento. Partendo dal testo adottato “Ciao Ciao”, l’alunno sarà gradualmente condotto all’osservazione e alla descrizione di se stesso e delle proprie emozioni, della realtà che lo circonda e delle situazioni che vive dando loro un ordine logico, spaziale e temporale. Saranno i personaggi del testo: Elena, Paolo, Isa, Oscar e Tino che condurranno gli alunni in questa nuova avventura sin dal momento dell’accoglienza dei primi giorni di scuola. Questa strategia permette di soddisfare il bisogno di fantasia e di gioco che ancora connota l’alunno di questa età.





MATEMATICA






INDICE DELLE UNITA’ DI APPRENDIMENTO


TITOLO
UA n. 1
Alla scoperta della quantità
UA n. 2
Uno, due e tre…
UA n. 3
Il mondo dei numeri
UA n. 4
Confrontiamo le quantità e i numeri
UA n. 5
Uno dopo l’altro
UA n. 6
Operiamo con i numeri
UA n. 7
C’è un problema da risolvere
UA n. 8
Alla scoperta dello spazio
UA n. 9
Attenzione a non perdersi
UA n. 10
La forma delle cose
UA n. 11
Misurare: che passione!
UA n. 12
Ogni cosa al suo posto
UA n. 13
Giochiamo con gli insiemi
UA n. 14
Divertiamoci ad indagare
UA n. 15
Il gioco delle probabilità
INDICE DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SECONDO LE INDICAZIONI NAZIONALI

Il numero
CONOSCENZE:
1 - I numeri naturali nei loro aspetti ordinali e cardinali.
2 - Concetto di maggiore, minore, uguale.
3 - Operazioni di addizione e di sottrazione fra numeri naturali.

ABILITA’:
4 - Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti.
5 - Contare sia in senso progressivo che regressivo.
6 - Esplorare, rappresentare (con disegni, parole, simboli) e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni.
7 - Leggere e scrivere numeri naturali sia in cifre, sia in parole.
8 - Comprendere le relazioni tra operazioni di addizione e sottrazione.

Geometria
CONOSCENZE:
9 - Collocazione di oggetti in un ambiente, avendo come riferimento se stessi, persone, oggetti.
10 - Osservazione ed analisi delle caratteristiche (proprietà) di oggetti piani o solidi.
11 - Mappe, piantine, orientamento.
12 - Caselle ed incroci sul piano quadrettato.

ABILITA’:
13 - Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto a se stessi, sia rispetto ad altre persone o oggetti, usando termini adeguati(sopra/sotto, davanti/dietro, dentro/fuori).
14 - Eseguire un semplice percorso partendo dalla descrizione verbale o dal disegno e viceversa.
15 - Ritrovare un luogo attraverso una semplice mappa.
16 - Individuare la posizione di caselle o incroci sul piano quadrettato.

La misura
CONOSCENZE:
17 - Riconoscimento di attributi di oggetti (grandezze) misurabili (lunghezza, superficie, …).
18 - Confronto diretto e indiretto di grandezze.

ABILITA’:
19 - Osservare oggetti e fenomeni, individuare grandezze misurabili.
20 - Compiere confronti diretti di grandezze.
21 - Effettuare misure per conteggio (per esempio di passi, monete, quadretti,ecc.), con oggetti e strumenti elementari (ad esempio la bottiglia, la tazza, ecc.).

Introduzione al pensiero razionale
CONOSCENZE:
22 - Classificazione e confronto di oggetti diversi tra loro.

ABILITA’:
23 - In situazioni concrete classificare oggetti fisici e simbolici (figure, numeri,…) in base ad una data proprietà.

Dati e previsioni
CONOSCENZE:
24 - Rappresentazioni iconiche di semplici dati, ordinate per modalità.
ABILITA’:
25 - Raccogliere dati e informazioni e saperli organizzare con rappresentazioni iconiche ordinate per modalità (pittogrammi).
UA n. 1
Alla scoperta della quantità


O.S.A.: 1 – 4

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Classificare quantità in piccole, medie e grandi
- Cogliere quantificazioni di tipo intensivo (tanti, pochi, uno, nessuno)
- Contare piccole quantità di oggetti collegando la sequenza numerica verbale all’attività di manipolazione


CONTENUTI:
- Quantità continue e discontinue
- Quantità grandi, medie e piccole
- Quantificatori intensivi (tanti, pochi, uno, nessuno…)
- Corrispondenza “uno a uno” tra elementi di due insiemi (tanti – quanti, di più, di meno)
- Semplici conte di elementi

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Analisi sensoriale
- Discriminazione visiva e raggruppamento concreto di materiale non strutturato
- Passaggio dall’esperienza collettiva a quella individuale
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- SCIENZE: caratteristiche della materia: corpi solidi, liquidi e gassosi
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Arte e Immagine): individuazione dei colori primari, composizione dei colori secondari, rappresentazione di elementi in base a indicazioni quantitative
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: giochi di discriminazione della quantità su CD
- EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE: regole del vivere comune (aspettare il proprio turno)

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE:
Corrispondenza; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZA:
Individuare quantità nella realtà circostante ed operare empiricamente con esse.















UA n. 2
Uno, due e tre…

O.S.A.: 1 – 4

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Riconoscere e leggere i simboli numerici associandoli alla rispettiva quantità (entro le prime decine)
- Associare i simboli numerici alla rispettiva parola (entro le prime decine)
- Scrivere i numeri sia in simboli sia in parole (entro le prime decine)

CONTENUTI:
- Simboli
- Parole e quantità dei numeri dallo zero al nove

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Conversazioni guidate per rilevare le funzioni dei numeri
- Presentazione dei numeri da zero a nove attraverso la narrazione di storie e filastrocche
- Attività costruttiva per l’associazione dei simboli numerici alle rispettive parole e quantità
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: analisi della situazione comunicativa (conversazione), analisi della struttura della fiaba
- EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE: elaborazione delle regole per una corretta conversazione
- STORIA: costruzione di successioni temporali
- INGLESE: conoscenza dei numeri in lingua inglese
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Arte e Immagine): rappresentazione iconica di semplici fiabe
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE:
Corrispondenza; vero/falso;completamento; scelta multipla.

COMPETENZA:
Strutturare il numero attraverso le operazioni di riconoscimento, lettura e scrittura.




















UA n. 3
Il mondo dei numeri

O.S.A.: 1 – 4 - 7

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Comporre e scomporre numeri (entro le prime decine)
- Individuare il valore posizionale delle cifre (entro le prime decine)
- Eseguire raggruppamenti di valore in base dieci
- Operare cambi tra unità e decine


CONTENUTI:
- I numeri: composizione, scomposizione, raggruppamento e cambio
- valore posizionale delle cifre

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Composizione e scomposizione del numero attraverso operazioni concrete condotte con materiale strut­turato (regoli, bilancia dei numeri)
- Attività ludica per l'interiorizzazione dei concetti di raggruppamento e cambio connessi alla decina
- Individuazione visiva del valore posizionale delle cifre dei numeri attraver­so l'uso dell'abaco
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: scomposizione della frase nelle sue parti costitutive; ricomposizione della frase attraverso il riordinamento delle parole; analisi del fumetto e degli elementi costitutivi
- SCIENZE: analisi delle parti costitutive degli oggetti, individuazione del rapporto tra struttura e funzione.
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Arte e Immagine): costruzione di figure tridimensionali con materiali plasti­ci, impiego del colore per differenziare oggetti simbolici, realizzazione di oggetti impiegando materiali di vario tipo
- STORIA: ordinamento di azioni in ordine sequenziale
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE:
Completamento; vero/falso; scelta multipla; corrispondenza.

COMPETENZA:
Strutturare il numero attraverso le operazioni di composizione e scomposizione, raggruppamento e cambio.
















UA n. 4
Confrontiamo le quantità e i numeri

O.S.A.: 1 - 2 - 4 - 7

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Stabilire relazioni di maggioranza, minoranza, uguaglianza nel confronto fra insiemi e numeri
- Rappresentare relazioni di maggioranza, minoranza e uguaglianza utilizzando i rispettivi simboli
- Verbalizzare le relazioni di maggioranza, minoranza e uguaglianza utilizzando i termini adeguati del lin­guaggio specifico

CONTENUTI:
- Numeri a confronto: relazioni di maggioranza, minoranza e uguaglianza
- Simboli >, <, =

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Formazione di gruppi caratterizzati da differenti quantità di elementi, confronto visivo
- Passaggio dal con­fronto di quantità concrete a quello di simboli numerici
- Attività ludica per l'impiego dei simboli conven­zionali di maggioranza, minoranza e uguaglianza
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: ascolto e comprensione di istruzioni impartite oralmente, verbalizzazione in successione logi­ca delle azioni eseguite
- SCIENZE: analisi delle parti costitutive degli oggetti, individuazione del rapporto struttura-funzione
- LABORATORIO ESPRESSIVO (scienze motorie e sportive): sperimentazione del potenziale espressivo del proprio corpo (linguaggio mimico-gestuale)
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Vero/falso; scelta multipla; completamento.

COMPETENZA:
Compiere confronti tra quantità e numeri.




















UA n. 5
Uno dopo l’altro

O.S.A.: 1 - 2 - 4 – 5 - 7

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Contare in ordine progressivo e regressivo (entro le prime decine)
- Ordinare quantità e numeri in senso crescente e decrescente (entro le prime decine)
- Cogliere le relazioni tra numero precedente e successivo
- Comprendere l’aspetto ordinale del numero


CONTENUTI:
- Ordine crescente e decrescente
- Numeri precedenti e successivi
- Numeri ordinali

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Scoperta delle regole di base delle successioni numeriche attraverso l'ascolto e la drammatizzazione di una semplice storia
- Giochi motori per l'interiorizzazione dell'ordine crescente e decrescente, sperimen­tazione diretta delle funzioni dei numeri ordinali
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: costruzione di elenchi di parole in ordine alfabetico
- GEOGRAFIA: individuazione della posizione di oggetti nello spazio
- STORIA: disposizione in ordine temporale delle sequenze di semplici racconti
- LABORATORIOESPRESSIVO (Musica): interpretazione vocale e gestuale di semplici canti
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Scienze motorie e sportive): sperimentazione di andature diverse, esecuzio­ne di movimenti in base a indicazioni topologiche, analisi delle regole da applicare durante semplici gare motorie e sportive
- TECNOLOGIA EINFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; corrispondenza; completamento; vero/falso.

COMPETENZA:
Operare ordinamenti e cogliere le relazioni intercorrenti tra i numeri.

















UA n. 6
Operiamo con i numeri

O.S.A.: 3 - 8

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Comprendere i vari significati espressi dall'addizione (unire, aggiungere, aumentare...)
- Comprendere i vari significati espressi dalla sottrazione (togliere, diminuire, trovare differenze...)
- Eseguire semplici operazioni di addizione con l'ausilio di opportune concretizzazioni e rappresentazioni
- Eseguire semplici operazioni di sottrazione con l'ausilio di opportune concretizzazioni e rappresentazioni

CONTENUTI:
- Significati dell'addizione e della sottrazione
- Strategie e tecniche risolutive

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Comprensione dei diversi significati dell'addizione e della sottrazione attraverso l'analisi e la simulazione di situazioni appropriate e la manipolazione di materiale concreto
- Attività ludiche e motorie per effettua­re le operazioni di addizione e di sottrazione, passaggio dall'esperienza concreta alla tecnica logico-ope­rativa
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: strutturazione di frasi con aggiunta di espansioni, individuazione della frase minima operando l'eliminazione di espansioni
- SCIENZE: conduzione di semplici esperimenti dividendo il procedimento in fasi operative
- EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE: regole del vivere comune (aspettare il proprio turno)
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Arte e Immagine): realizzazione dei materiali da impiegare in attività ludiche
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Scienze motorie e sportive): imitazione dell'andatura degli animali
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Vero/falso; corrispondenza.

COMPETENZA:
Eseguire operazioni di addizione e sottrazione.


















UA n. 7
C’è un problema da risolvere

O.S.A.: 3 - 6


OBIETTIVI FORMATIVI:
- Individuare situazioni problematiche tratte dall'esperienza diretta
- Cercare soluzioni logiche alle situazioni problematiche analizzate
- Analizzare un testo problematico per individuarne le parti essenziali
- Intuire procedimenti risolutivi e tradurli in termini matematici
- Risolvere semplici problemi che richiedono l'uso dell'addizione e della sottrazione
- Riflettere sui procedimenti risolutivi impiegati per estenderli a situazioni analoghe

CONTENUTI:
- Situazioni problematiche concrete
- Problemi aritmetici
- Testi problematici
- Procedure risolutive

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Analisi di semplici situazioni problematiche tratte dall'esperienza quotidiana
- Trasformazione di queste in problemi aritmetici
- Simulazione delle situazioni analizzate per giungere ad una risoluzione, passaggio dall'esperienza concreta alla rappresentazione matematica
- Impiego di diagrammi per formalizzare il per­corso risolutivo
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: esposizione orale di semplici situazioni di vita quotidiana, drammatizzazione di semplici situa­zioni tratte dalla vita quotidiana
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZA:
Progettare e applicare semplici procedimenti per la risoluzione di problemi.

















UA n. 8
Alla scoperta dello spazio

O.S.A.: 9 - 13

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Individuare la posizione di elementi nello spazio in rapporto a sé, ad altre persone, ad oggetti
- Collocarsi nello spazio sulla base di indicazioni topologiche
- Collocare oggetti nello spazio sulla base di indicazioni topologiche
- Rappresentare graficamente le localizzazioni effettuate
- Descrivere verbalmente le localizzazioni effettuate utilizzando i termini del linguaggio topologico

CONTENUTI:
- Coordinate spaziali

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Sperimentazione delle posizioni che il corpo può assumere nello spazio attraverso una serie di giochi motori
- Attività di analisi visiva per individuare la posizione che gli oggetti hanno nello spazio fisico e in quello rappresentato
- Esperienze dirette per individuare la relatività della posizione e per effettuare il decentramento del punto di vista
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA



RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: elaborazione di semplici frasi, elaborazione di testi di descrizione oggettiva
- GEOGRAFIA: orientamento nello spazio, analisi del rapporto struttura-funzione degli elementi collocati
nello spazio
- INGLESE: conoscenza del lessico relativo ai principali termini spaziali (in, oh, under)
- LABORATORIO ESPRESSIVO (scienze motorie e sportive): attività di psicomotricità
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Vero/falso; corrispondenza; completamento.


COMPETENZA:
Esplorare ed orientarsi nello spazio.















UA n. 9
Attenzione a non perdersi

O.S.A.: 11 – 12 – 14 – 15 - 16

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Effettuare spostamenti lungo percorsi assegnati mediante istruzioni verbali e grafiche
- Descrivere verbalmente un semplice percorso effettuato
- Rappresentare graficamente un semplice percorso effettuato
- Leggere semplici rappresentazioni grafico-simboliche di uno spazio circoscritto per individuare luoghi
- Definire posizioni (caselle e incroci) sul piano quadrettato e muoversi su di esso

CONTENUTI:
- Percorsi
- Reticoli
- Spostamenti nello spazio

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Sperimentazione degli spostamenti nello spazio fisico attraverso percorsi e giochi motori
- Passaggio dall’esperienza vissuta alla rappresentazione grafico-simbolica
- Orientamento sul piano quadrettato attraver­so l'uso delle coordinate
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- GEOGRAFIA: elaborazione di semplici piante per rappresentare spazi, impiego delle coordinate
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Scienze motorie e sportive): esecuzione di percorsi motori
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: gioco della "Battaglia navale" disponibile su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; vero/falso.

COMPETENZA:
Relazionarsi ed orientarsi nello spazio.
























UA n. 10
La forma delle cose

O.S.A.: 10 – 13

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Riconoscere e denominare le principali figure del piano e dello spazio nella realtà circostante e in rappresentazioni iconiche
- Disegnare e costruire le principali figure piane

CONTENUTI:
- Figure piane e solide

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Attività di discriminazione tattile e visiva delle varie forme
- Giochi per il riconoscimento e la denomina­zione delle varie figure
- Esplorazione ambientale per l'individuazione delle principali figure piane e solide
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- SCIENZE: analisi delle caratteristiche percettive degli oggetti
- INGLESE: conoscenza del lessico relativo alle principali forme del piano
- EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE: interpretazione del linguaggio della segnaletica stradale
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Arte e Immagine): elaborazione di rappresentazioni creative attraverso la combinazione di forme geometriche, realizzazione dei materiali necessari a giochi, elaborazione di rap­presentazioni creative costituite da linee spezzate e curve; manipolazione di materiali diversi
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD, realizzazione dì figure su computer

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Corrispondenza; scelta multipla.

COMPETENZA:
Analizzare e rappresentare le principali figure del piano e dello spazio.






















UA n. 11
Misurare: che passione!

O.S.A.: 17 – 18 – 19 – 20 – 21

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Individuare alcune proprietà che si possono misurare (lunghezza, capacità, peso)
- Stabilire, attraverso il confronto diretto, relazioni di lunghezza, capacità, peso
- Comprendere il significato di unità di misura
- Stabilire, utilizzando il concetto di rapporto, unità di misura non convenzionali
- Eseguire e registrare semplici misurazioni di lunghezza, capacità, peso, con mezzi relativi a unità non convenzionali
- Individuare nella realtà strumenti di misurazione convenzionali


CONTENUTI:
- Misure arbitrarie di lunghezza, capacità, peso
- Unità di misura
- Concetto di rapporto

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Individuazione delle caratteristiche misurabili
- Attività di stima diretta per il confronto di lunghezze, capa­cità e pesi
- Verifica delle stime effettuate attraverso l'operazione di misurazione condotta con unità di misura arbitrarie
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- STORIA. intuizione del c6ncetto di continuità nelle durate temporali, conoscenza di alcuni strumenti per misurare il tempo (l'orologio)
- SCIENZE: misurazione di fenomeni, analisi della realtà per mezzo delle percezioni sensoriali, conoscenza delle parti costitutive di oggetti, individuazione del rapporto struttura-funzione
- ITALIANO: impiego di dati sensoriali per effettuare brevi descrizioni, elaborazione del testo regolativi
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Musica): impiego degli strumenti musicali per la produzione di suoni
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Scienze motorie e sportive): sperimentazione di vari tipi di andatura
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; vero/falso; corrispondenza.

COMPETENZA:
Operare misurazioni e confrontare grandezze.














UA n. 12
Ogni cosa al suo posto

O.S.A.: 22 – 23

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Analizzare elementi per scoprirne le proprietà
- Confrontare elementi per rilevare differenze e uguaglianze
- Classificare elementi in base a uno o due attributi comuni
- Comprendere il significato di "insieme" e di "appartenenza"
- Rappresentare graficamente le classificazioni effettuate.
- Verbalizzare gli attributi di classificazioni effettuate utilizzando i termini del linguaggio specifico
- Individuare attributi e proprietà in classificazioni date
- Individuare l’insieme unitario e l'insieme vuoto

CONTENUTI:
- Proprietà degli oggetti
- Differenze e uguaglianze
- Insieme; appartenenza
- Insieme unitario e vuoto


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Attività di osservazione diretta e analisi sensoriale per rilevare le proprietà degli oggetti e scoprire ugua­glianze o differenze tra elementi
- Costituzione concreta di insiemi, simbolizzazione grafica e denomina­zione verbale
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- SCIENZE: analisi delle caratteristiche percettive degli oggetti, analisi della realtà circostante per cogliere uguaglianze e differenze tra elementi
- ITALIANO: ricavare dati percettivi da testi di tipo descrittivo, classificazione degli elementi (parole) della frase
- GEOGRAFIA: analisi dell'ambiente e classificazione degli elementi (ad esempio, naturali e antropici)
- INGLESE: acquisizione del lessico relativo a forme, colori, dimensioni
- LABORATORIO ESPRESSIVO (Musica): costruzione di successioni caratterizzate dalla ripetizione di suoni uguali e diversi
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; vero/falso.

COMPETENZA:
Eseguire e rappresentare classificazioni di elementi.











UA n. 13
Giochiamo con gli insiemi

O.S.A.: 22 – 23

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Individuare il sottoinsieme e l'insieme complementare
- Utilizzare la negazione "non" nella definizione dell’insieme complementare
- Individuare l'intersezione definendola con il connettivo logico "e"
- Operare l'unione di insiemi
- Stabilire e rappresentare relazioni tra gli elementi di due insiemi

CONTENUTI:
- Sottoinsieme; insieme complementare e connettivo "non”
- Intersezione e connettivo “e”
- Insieme unione e simbolo "U"
- Relazioni

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Manipolazione di materiale strutturato e non per l'esecuzione di semplici operazioni con e sugli insiemi
- Graduale acquisizione del linguaggio specifico della logica: verbalizzazione delle definizioni impiegando i connettivi adeguati (“non”, “e”)
- Rappresentazione con diagramma di Venn
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA



RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: ricerca dei termini che risultano dalla negazione di un determinato attributo (ad esempio, utile/non utile inutile); unione logica di parole per la costruzione di frasi; individuazione della corri­spondenza grafema-fonema e viceversa
- GEOGRAFIA: analisi di semplici fenomeni per individuare relazioni di "causa-effetto"
- STORIA: analisi di semplici avvenimenti per cogliere le relazioni di "causa-conseguenza"
- LABORATORIO ESPRESSIVO (arte e immagine): realizzazione di semplici oggetti cartacei attraverso varie tecniche
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Completamento; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZA:
Operare sugli insiemi e rappresentare le relazioni intercorrenti tra gli elementi.











UA n. 14
Divertiamoci ad indagare

O.S.A.: 24 – 25 - 23

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Progettare e realizzare semplici ricerche statistiche
- Raccogliere e rappresentare i dati di indagini per mezzo di diagrammi
- Effettuare semplici commenti statistici attraverso la lettura e l'interpretazione delle rappresentazioni grafiche dei risultati

CONTENUTI:
- Problemi statistici
- Campione rappresentativo statistico
- Strumenti di rilevazione e di raccolta
- Istogram­ma


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Prima acquisizione di un elementare metodo di indagine attraverso esperienze dirette di ricerca.
- Rappresentazione dei dati raccolti per mezzo di semplici strumenti statistici (istogramma)
- Avvio al "com­mento" dei risultati
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: formulazione di domande adeguate ad uno scopo
- EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE: classificazione dei cibi; individuazione delle proprie abitudini alimentari
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD; realizzazione di grafici su computer


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; completamento; vero/falso.

COMPETENZA:
Indagare sulla realtà impiegando adeguati strumenti di ricerca.















UA n. 15
Il gioco delle probabilità

O.S.A.: 24 – 25 - 23

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Riconoscere, in situazioni tratte dall'esperienza quotidiana, eventi certi, possibili e impossibili
- Utilizzare in modo significativo e coerente le espressioni "certo; "possibile" e “impossibile”
- Sperimentare direttamente la possibilità del verificarsi di eventi
- Rappresentare graficamente i risultati delle sperimentazioni effettuate, relative al verificarsi di eventi


CONTENUTI:
- Eventi certi, possibili, impossibili
- Calcolo della probabilità
- Combinazioni

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Analisi di semplici situazioni descritte verbalmente e rappresentate a livello iconico per individuare la pro­babilità del verificarsi degli eventi
- Avvio all'uso di espressioni probabilistiche
- Attività ludiche finalizzate al calcolo della probabilità
- Rappresentazione del calcolo combinatorio sul piano grafico-simbolico (dia­gramma ad albero)
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- SCIENZE:analisi dei fenomeni della realtà circostante, misurazione dell'andamento di fenomeni
- ITALIANO: strutturazione di frasi con significato logico
- TECNOLOGIA E INFORMATICA: attività su CD

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; completamento; vero/falso.

COMPETENZA:
Compiere previsioni in condizioni di incertezza.





















SCIENZE




INDICE DELLE UNITA’ DI APPRENDIMENTO


TITOLO
UA n. 1
I colori dell’Autunno
UA n. 2
Ma che freddo fa!
UA n. 3
Esploriamo attraverso i sensi
UA n. 4
Le caratteristiche dei viventi e dei non viventi




INDICE DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SECONDO LE INDICAZIONI NAZIONALI


CONOSCENZE:
1 - Identificazione e descrizione di oggetti inanimati e “viventi".
2 - Caratteristiche proprie di un oggetto e delle parti che lo compongono.
3 - I primi confronti più alto di, il più alto - più pe­sante di, il più pesante - più duro di, il più duro…)
4 - Identificazione di alcuni materiali (legno, plasti­ca,metalli,vetro...).


ABILITA’:

5 - Esplorare il mondo attraverso i cinque sensi.
6 - Definire con un nome corpi di diverso tipo (che cos'è? Perché dici che è proprio quello?).
7 - Elencare le caratteristiche di corpi noti e le parti che lo compongono (com'è?, come è fatto?)
8 – Raggruppare per somiglianze (veicoli, anima­li, piante...).
9 - Descrivere animali comuni mettendo in evi­denza le differenze (bipedi e quadrupedi, car­nivori ed erbivori, altre
differenze facili da cogliere)
10-Ordinare corpi in base alle loro proprietà di leggerezza, durezza, fragilità,...

UA n. 1
I colori dell’Autunno

O.S.A.: 1 – 2 – 3 – 6 - 7

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Identificare e descrivere le caratteristiche di oggetti, piante, animali
- Sviluppare la capacità di osservazione


CONTENUTI:
- Il mondo vegetale: caratteristiche, somiglianze, differenze,…
- Ciclo stagionale
- Gli alberi in Autunno
- I frutti autunnali


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Disegni di foglie e frutti autunnali ed uso del colore
- Ricerca, raccolta, classificazione, conversazione ed illustrazione di foglie, piante e frutti
- Visite didattiche guidate (in un giardino, in un bosco, in una fattoria…), descrizione e illustrazione dell’ambiente osservato
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: descrizioni verbali di foglie e frutti autunnali, usando un lessico corretto
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni relativi all’argomento
- MATEMATICA: le forme, rilevazione di differenze, somiglianze e confronti
- GEOGRAFIA/SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: esplorazione del giardino della scuola


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Completamento; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZA:
Identificare i colori, i profumi, i suoni e i rumori presenti nell’ambiente.















UA n. 2
Ma che freddo fa!


O.S.A.: 2 – 3 – 5


OBIETTIVI FORMATIVI:
- Identificare e descrivere le caratteristiche di oggetti, piante, animali e fenomeni
- Sviluppare la capacità di osservazione


CONTENUTI:
- I fenomeni meteorologici
- I cambiamenti stagionali
- Il tempo meteorologico
- I simboli del tempo


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Osservazione del tempo con raccolta dati e relativa tabulazione con grafici
- Osservazione dei fenomeni meteorologici
- Semplici esperimenti
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: descrizioni verbali dei fenomeni atmosferici
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni relativi all’argomento
- MATEMATICA: rilevazione di dati, grafici
- GEOGRAFIA/SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: esplorazione dell’ambiente durante i vari fenomeni meteorologici


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; completamento; vero/falso.

COMPETENZA:
Osservare e descrivere la natura che cambia













UA n. 3
Esploriamo attraverso i sensi


O.S.A.: 2 – 5 – 6 – 7 - 8

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Essere consapevoli di possedere un “proprio spazio personale” rispetto alle persone, agli animali e alle cose nell’ambiente vissuto
- Sviluppare la capacità di osservazione
- Osservare, descrivere e confrontare oggetti ordinandoli secondo relazioni e proprietà


CONTENUTI:
- Gli oggetti nell’ambiente circostante
- I nomi degli oggetti e le parti che li compongono
- I cinque sensi
- Le persone nell’ambiente
- Le proprietà degli oggetti


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Disegni di forme ed uso del colore per la differenziazione di oggetti secondo criteri stabili
- Confronti con i blocchi logici (differenze di colore, di forma, di spessore)
- Esercitazioni con i propri organi di senso
- Giochi di squadra per scoprire caratteristiche e qualità di oggetti noti ed elementi nell’ambiente osservato
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: descrizioni verbali di oggetti, usando un lessico corretto
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni relativi all’argomento
- SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: rapporti spazio-temporali, giochi in palestra
- MATEMATICA: le forme, rilevazione di differenze, somiglianze e confronti; capacità di operare con i blocchi logici


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Scelta multipla; corrispondenza; completamento; vero/falso.


COMPETENZE:
- Identificare i colori, i profumi, i suoni e i rumori presenti nell’ambiente.
- Osservare e descrivere la natura che cambia
- Entrare in relazione con il proprio ambiente di vita mediante i sensi






UA n. 4
Le caratteristiche dei viventi e dei non viventi


O.S.A.: 1 – 4 – 9 – 10

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Distinguere gli organismi viventi dagli oggetti inanimati
- Identificare e descrivere le caratteristiche di oggetti, piante, animali
- Scoprire le condizioni essenziali per la vita degli organismi



CONTENUTI:
- Il mondo animale: specie, caratteristiche, somiglianze, differenze…
- Il mondo vegetale: caratteristiche, ciclo stagionale, le parti della pianta
- I non viventi: significato esperienziale di “leggero, pesante, morbido, ruvido,duro, fragile, liscio…”


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Osservazione e descrizione delle caratteristiche fisiche di oggetti, piante, animali e loro rappresentazione grafica
- Ricerca, raccolta, classificazione, conservazione ed illustrazione di foglie, piante, fiori.
- Sperimentazione sulla germinazione dei semi (fagioli, lenticchie...) in diverse condizioni ambientali (in acqua, in terra, nella sabbia, nel cotone..)
- Visite didattiche guidate (in un giardino, in un bosco, in una fattoria...), descrizione e illustrazione dell'ambiente osservato
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ITALIANO: descrizioni verbali o con disegni del lavoro svolto e dei risultati raggiunti
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni e cartelloni relativi all’argomento
- MATEMATICA: classificazioni e raggruppamenti
- STORIA: la trasformazione dei viventi nel tempo
- GEOGRAFIA/SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: esplorazione dell’ambiente circostante


VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE
Completamento; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZE:
- Osservare e descrivere la natura che cambia
- Entrare in relazione con il proprio ambiente di vita
- Riconoscere le principali caratteristiche dei viventi e non.








TECNOLOGIA E INFORMATICA




INDICE DELLE UNITA’ DI APPRENDIMENTO


TITOLO
UA n. 1
Accendiamo e spegniamo il computer
UA n. 2
Il mouse, la tastiera e il monitor
UA n. 3
La “macchina” intelligente
UA n. 4
Il disegno e il gioco




INDICE DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SECONDO LE INDICAZIONI NAZIONALI


CONOSCENZE:
1 - I bisogni primari dell'uomo, gli oggetti, gli stru­menti e le macchine che li soddisfano
2 - I principali componenti del computer: pulsante d'accensione, monitor, tastiera, mouse

ABILITA’:
3 - Osservare e analizzare gli oggetti, gli strumenti e le macchine d'uso comune utilizzati nell'ambiente di vita
e nelle attività dei fanciulli classificandoli in base alle loro fuinzioni (di raccogliere, sostenere, contenere, di­stribuire, dividere, unire, dirigere, trasformare, misura­re,trasportare...).
4 - Utilizzare il computer per eseguire semplici giochi anche didattici.
5 - Accendere e spegnere la macchina con le procedure canoniche, attivare il collegamento a Internet
6 - Accedere ad alcuni siti Internet (ad esempio quello della scuola).










UA n. 1
Accendiamo e spegniamo il computer

O.S.A.: 2 – 5

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Offrire strumenti per ampliare la creatività

CONTENUTI:
- Il computer nelle sue funzioni generali e nelle sue parti principali
- I comandi per l’accensione
- Lo “start”
- Il pulsante di alimentazione: “ciabatta”

ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Discussione in classe per l’individuazione dei luoghi dove si è visto utilizzare il computer e sulle sue ragioni di utilizzo
- Osservazione di un computer spento e successivamente acceso in laboratorio e deduzione dei termini hardware, software, programma attraverso la similitudine hardware-software, corpo pensiero
- Spiegazione e prova dei comandi da eseguire per accendere e spegnere correttamente il computer
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- MATEMATICA: rappresentazioni iconiche di semplici diagrammi di flusso (inizio/fine per l’accensione e lo spegnimento del PC)
- STORIA: successione e contemporaneità delle azioni e delle situazioni
- ITALIANO: descrizioni verbali o con disegni del lavoro svolto e dei risultati raggiunti
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni e cartelloni relativi all’argomento

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE – PROVE PRATICHE
Completamento; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZE:
- Saper accendere correttamente il computer
- Saper spegnere correttamente il computer



















UA n. 2
Il mouse, la tastiera e il monitor

O.S.A.: 2 – 3 - 4

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Offrire strumenti per ampliare la creatività
- Potenziare la possibilità di comunicare, fornendo la possibilità di sperimentare nuovi linguaggi (mouse, tastiera monitor ecc.)

CONTENUTI:
- L’utilizzo del mouse
- L’utilizzo della tastiera
- L’utilizzo del monitor



ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Osservazione di un computer in laboratorio e denominazione delle sue parti principali
- Osservazione del frontale e del retro dell’unità centrale
- Osservazione ed utilizzo del mouse, della tastiera e del monitor
- Apertura di un floppy-disk ed osservazione dei suoi componenti
- Osservazione di un cd-rom
- Osservazione di una stampante
- Costruzione di un cartellone sulle informazioni raccolte
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA


RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- STORIA: successione e contemporaneità delle azioni e delle situazioni
- ITALIANO: descrizioni verbali o con disegni del lavoro svolto e dei risultati raggiunti
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni e cartelloni relativi all’argomento
- INGLESE: significato di mouse, hardware, software, monitor, cd-rom, floppy-disk

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE STRUTTURATE O SEMI-STRUTTURATE – PROVE PRATICHE
Completamento; vero/falso; scelta multipla.

COMPETENZE:
- Saper accendere e spegnere correttamente il computer
- Saper utilizzare il mouse per “puntare” un oggetto e ciccare
- Saper utilizzare i tasti fondamentali della tastiera














UA n. 3
La “macchina” intelligente

O.S.A.: 1 – 3

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Riconoscere nell’ambiente le macchine e gli strumenti realizzati dall’uomo
- Comprendere la funzione e l’utilità, in relazione ai bisogni fondamentali dell’uomo, di alcuni oggetti, strumenti e macchine di uso comune

CONTENUTI:
- Gli elementi naturali e gli elementi antropici che compongono l’ambiente di vita dell’alunno
- L’uso quotidiano di oggetti, strumenti e macchine nella vita quotidiana: le funzioni e i benefici (risparmio di tempo, riduzione dei rischi


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Gli alunni verranno stimolati a discriminare e riconoscere, anche attraverso l’uso di immagini fotografiche e video, gli oggetti, gli strumenti e le macchine che l’uomo ha progettato
- Osservazione di azioni umane (ad es. zuccherare il caffè) e loro rappresentazione sotto forma di diagramma di flusso
- Gioco del robot: gli alunni (facendo finta di essere dei programmatori di computer) elaborano dei programmi (azioni che il robot deve compiere) sotto forma di diagrammi di flusso e li passano al loro compagno-robot, che li deve eseguire acriticamente… rilevazione degli errori eventualmente presenti nel gioco
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- STORIA: successione e contemporaneità delle azioni e delle situazioni
- ITALIANO: descrizioni verbali o con disegni del lavoro svolto e dei risultati raggiunti
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni e cartelloni relativi all’argomento
- MATEMATICA: rappresentazioni iconiche di semplici diagrammi di flusso

VERIFICA FORMATIVA:
PROVE PRATICHE




















UA n. 4
Il disegno e il gioco

O.S.A.: 1 – 2 – 4 - 6

OBIETTIVI FORMATIVI:
- Favorire l’organizzazione del sapere sul piano metacognitivo
- Offrire strumenti per ampliare il gioco e la creatività

CONTENUTI:
- Il disegno al computer
- L’utilizzo del programma Paint
- I giochi sui CD-ROM e i giochi on line
- Collegamento a Internet


ATTIVITA’, METODI, SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
- Presentazione dell’icona e dei comandi per entrare nel programma Paint
- Individuazione dei tasti di scelta rapida per disegnare a mano libera, per cambiare colore, per disegnare le diverse forme geometriche, per colorarle
- Individuazione dei tasti di scelta rapida per la stampa, il salvataggio e l’apertura del disegno fatto
- Procedura di uscita dal programma
- Stampa dei disegni fatti
- Verbalizzazione dei tasti e delle procedure conosciute e realizzazione di un cartellone riassuntivo
- Giochi matematici e non su CD-ROM e on – line
- Attività laboratoriali e interlaboratoriali
- Attività di recupero e di sviluppo nei LARSA

RACCORDI PLURI, INTER E TRANSDISCIPLINARI:
- ARTE E IMMAGINE: produzione di disegni e cartelloni relativi all’argomento
- MATEMATICA: rappresentazioni iconiche di semplici diagrammi di flusso
- SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE: giochi in palestra, spostamenti e percorsi


















Ins. Ieva Giuseppina

This page is powered by Blogger. Isn't yours?